UNA DELLE PIU’ BELLE PAGINE DI POESIA FILOSOFICA…..

Due cose riempiono l’animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto piú spesso e piú a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me. Queste due cose io non ho bisogno di cercarle e semplicemente supporle come se fossero avvolte nell’oscurità, o fossero nel trascendente fuori del … Continua a leggere

COSE E’ DIO??????

Che cosa è Dio? Nell’ora che nel bruno firmamento comincia un tremolio di punti d’oro, d’atomi d’argento, guardo e domando: – Dite, o luci belle, ditemi, cosa è Dio? “Ordine”, mi rispondono le stelle. Quando all’april la valle, il monte, il prato, i margini del rio, ogni campo dai fiori è festeggiato, guardo e domando: – Dite, o bei colori, … Continua a leggere

Un’altra visuale sulla tirannia dei valori

In un’epoca come la nostra, invasa dai cosiddetti valori (supremi o secondari, affini o dirimenti) che sono motivo sempiterno di guerre e scontri di civiltà, credo sia utile rispolverare un vecchio libretto del giurista e filosofo politico tedesco Carl Schmitt, intitolato la Tirannia dei Valori, Riflessioni di un giurista sulla filosofia dei valori. Secondo Schmitt il XIX secolo è stato … Continua a leggere

LA TIRANNIA DEI VALORI…..

LA TIRANNIA DEI VALORI C. Schmitt, Die TyranneiderWerte, Kohlhammer, Stuttgart 1967, trad. itLa tirannia dei valori. Riflessioni di un giurista sulla filosofia dei valori, con un saggio di Franco Volpi, Adelphi, Milano 2008, ISBN 978-88-459-2315-9 Sono trascorsi quasi cinquant’anni da quando l’ormai attempato Carl Schmitt, in occasione di un seminario tenutosi a Ebrach nell’ottobre del ’59, organizzato dall’allievo e amico … Continua a leggere

CELESTI DANZE…..

  CELESTI DANZE…… Finalmente era possibile vederla, molto timida e lenta. Quasi avesse paura di specchiarsi nelle acque calde del mare d’estate. Era oramai abituata alla sua immagine distorta dai piccoli movimenti ondosi,  sembravano volessero cullarla. Circondata dall’affetto delle nuvole, gode della loro protezione. Sono le sue fatine, pronte difenderla all’occorrenza, coprirla per evitare che l’oscurità della notte le faccia … Continua a leggere

VOLTAIRE: CONTRO IL FANATISMO ..LA TOLLERANZA

  VOLTAIRE .. CONTRO IL FANATISMO: LA TOLLERANZA Voltaire: “Odio quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”, Locke: “Nessuno può dirsi cristiano se impone ad altri la sua religione con la forza e la violenza”       La più importante sfida culturale e politica che siamo chiamati ad affrontare in questi primissimi anni del XXI … Continua a leggere

storia antica grecia in pillole

STORIA ANTICA GRECIA IN PILLOLE l periodo che va dal 1200 all’800 a.C. circa prende il nome di Medioevo ellenico; è in quest’epoca che intervennero numerosi cambiamenti nella civiltà greco, come l’introduzione dell’uso del ferro Il MEDIOEVO ELLENICO ( XII – IX SEC. A.C. ) Intorno al 1200 a.C. in Grecia giunsero i Dori, un gruppo di Indoeuropei che si … Continua a leggere

la divina Saffo…….la piu’ grande poetessa di tutti i tempi

 SAFFO (640 a.c. – 570 a.c.)                           La divina Saffo, l’hagné, considerata la più grande poetessa di tutti i tempi, nacque ad Ereso, nell’isola di Lesbo, da una nobile famiglia, ma la sua vita si svolse a Mitilene dalla quale, ai tempi della caduta dei Cleanattidi, a causa delle lotte politiche, fu esiliata per qualche tempo, e di ciò … Continua a leggere

Schopenhauer :NIRVANA ESTASI E RINUNCIA ALLA VOLONTA’ DI VIVERE

SchopenhauerSchopenhauer rappresenta il punto di incontro di diverse esperienze filosofiche. Egli, infatti, recupera la teoria delle idee di Platone, e utilizza l’impostazione soggettivistica della gnoseologia Kantiana. Egli inoltre ricava dagli illuministi la concezione della vita psichica, come fisiologia del sistema nervoso e soprattutto subisce l’influsso delle teorie orientali portate in Germania da Fraderich Mayer. Tutto questo si shopenhauerunisce ad un … Continua a leggere

L’UOMO HA CREATO DIO….NON DIO L’UOMO

Ludwig Andreas FEUERBACH Ludwig Andreas Feuerbach, filosofo tedesco (Landshut, Baviera, 1804 – Rechenberg, Norimberga, 1872), iniziatore del cosiddetto ”umanesimo naturalistico”. Discepolo di Hegel a Berlino, ottenne nel 1828 la libera docenza, ma il suo carattere indipendente e l’estremismo della sua critica alla religione gli impedirono di proseguire nella carriera accademica.  Suoi scritti principali: Pensieri sulla morte e l’immortalità (1830), Storia … Continua a leggere